COMUNITA’ IN LUTTO PER LA MORTE DELL’ABATE CARINI

Le esequie celebrate dal vescovo Sorrentino nell'abbazia di San Pietro

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedIn
ASSISI – Anche Assisi piange la morte di dom Cipriano Carini, frate benedettino, scomparso all’età di 81 anni nel monastero di San Pietro ad Assisi, dove venerdì 5 gennaio, sono state celebrate le esequie presiedute dal vescovo monsignor Domenico Sorrentino. Nella città del Poverello Carini era arrivato nel gennaio 2007 per guidare la comunità monastica benedettina.  Nato a Piacenza, dom Cipriano Carini ha studiato filosofia a Roma al Sant’Anselmo e teologia a Padova al monastero di Praglia; ha poi maturato la sua esperienza a Parma ricoprendo dal 1983 al 2003 l’incarico di abate del monastero di San Giovanni Evangelista. Dal 1955 ha guidato con grande impegno e trasporto la commissione italiana del Dim (Dialogo interreligioso monastico), istituzione sorta per favorire il dialogo tra monaci di ogni fede. E anche in Assisi aveva continuato a seguire il dialogo interreligioso nell’ambito della commissione dello Spirito di Assisi.