ALLA DOMUS PACI VERRÀ PRESENTATO IL LIBRO “UN MONDO A COLORI”

ASSISI – “Un mondo a colori. La storia di Marianna”. È il titolo del libro scritto da padre Massimo Reschilian che verrà presentato domenica 29 settembre alle ore 17 alla Domus Pacis di Santa Maria degli Angeli.

Si tratta della biografia di Marianna Boccolini (1992-2010), una giovane narnese che, dopo la sua improvvisa scomparsa nell’estate del 2010, ha attirato l’attenzione di molti per la profondità dei suoi scritti, la sua sapienza e gioia di vivere, la capacità di vivere relazioni improntate alla passione per la verità, la compassione, l’amore agli emarginati e la fede nel Signore.

All’incontro darà la sua testimonianza Maria Letizia Tomassoni, la mamma di Marianna. La biografia, che verrà presentata da padre Francesco Piloni, ha l’intento di far conoscere l’esperienza umana e di fede di Marianna, ed intende offrire alla sete di verità e libertà che abita il cuore di tanti ragazzi una proposta di vita, riuscita e felice.

La biografia, raccoglie testi – alcuni inediti – tratti dai suoi scritti più intimi e testimonianze dirette di amici, educatori e conoscenti, che la ritraggono come giovane innamorata della vita, che ama “non pretendendo di essere amata”, convinta, come lei stessa afferma, che “la pace, la gioia, la bontà inizia nei piccoli luoghi, inizia da noi”, e che “saper guardare le piccole cose con attenzione apprezzandole ognuna come un grande dono di Dio, così come saper guardare alle grandi cose della vita, non potrà che condurre lontano, nel Regno dei cieli”.

Nelle parole dell’autore: “È una storia che vale la pena di raccontare, una luce che non può rimanere nascosta e che vorrei tanto arrivasse al cuore dei giovani, come una lettera d’amore scritta da una loro coetanea, che ha trovato nell’Amore – vissuto nelle ordinarie circostanze della vita e nella semplicità delle relazioni – la risposta alle domande più profonde, ai desideri più grandi, ai dubbi e alle amarezze che inquietano e a volte sfregiano per sempre l’esistenza di tanti giovani”. Come afferma Papa Francesco: “Sapete qual è lo strumento migliore per evangelizzare i giovani? Un altro giovane”.

In allegato la locandina