SOVVENIRE, UN AIUTO CONCRETO ALLA CHIESA

Convegno il 24 novembre per saperne di più

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedIn

ASSISI – E’ in programma per il 24 novembre alla Domus Pacis di Santa Maria degli Angeli il convegno dal titolo: “Formazione diocesana sul sostegno economico alla Chiesa cattolica”. Un convegno rivolto a tutti che avrà inizio alle 18,15, come da programma allegato, durante il quale si farà il punto su tutte le forme, le possibilità, la normativa di riferimento sugli aiuti che si possono dare alla Chiesa. Pubblichiamo qui di seguito, un articolo di Eduardo D’Amico, incaricato diocesano del Sovvrenire, sulle principali forme di sostegno,

FOGLIO DI AGGIORNAMENTO DEL SOVVENIRE – ANNO 2017
Il sostegno economico alla Chiesa cattolica è un argomento estremamente delicato. Oggi, più che in passato, esso merita di essere diffuso e comunicato al fine di superare molti malintesi e luoghi comuni. Il serio tentativo della Chiesa è di agire nella massima trasparenza nella destinazione dei fondi dell’ 8XMille e al contempo dare massima visibilità all’impegno di essa in una società attuale definita “fluida”. “La vera sfida odierna è quella di guardare alla qualità di vita delle persone e trovare azioni concrete per combattere il senso di precarietà che pervade l’intera società. Grazie al sostegno economico dato da molti cittadini e fedeli alla Chiesa cattolica, le persone più povere, gli esclusi dalle politiche economiche, le vittime dei disastri ambientali, possono tornare a sperare” (P. Cortellessa, CEI Servizio centrale per la promozione del Sostegno economico alla Chiesa). Fornisco con questo foglio un aggiornamento sui dati più recenti del 2016: a- 8xmille Si riscontra su base nazionale un consenso in crescita testimoniato dall’aumento della percentuale di scelta a favore della Chiesa; si è, infatti, passati dall’ 80,91% del 2015 all’ 81,23% del 2016. Ciò si configura certamente come un attestato di stima nei confronti della Chiesa cattolica. Questi dati sono disponibili sul sito della CEI sotto la voce “Sovvenire” nel rispetto della trasparenza di cui si è detto sopra e mostrano nel dettaglio a quali scopi la Chiesa utilizza i soldi ricevuti. B- Offerte per i sacerdoti ( o Erogazioni liberali) Segno concreto della vita ecclesiale e della comunità dei fedeli, le offerte nel 2016 hanno registrato un’ inversione di tendenza degli ultimi anni caratterizzati da persistenti segnali di cedimento. Ed invero nel 2016 il numero delle offerte è cresciuto da 97.582 a 99.906 (+ 2,4%) con una raccolta che si attesta intorno ai 9 milioni e 400.000 euro. La accresciuta generosità emersa deve essere uno stimolo a continuare nell’impegno di promozione. Occorre sempre più parlare delle offerte e mettere in atto una vera e propria opera di sensibilizzazione ecclesiale sul loro valore ed importanza. Nella nostra diocesi si sta preparando un convegno per richiamare l’attenzione dei Sacerdoti, dei Fedeli, dei Consigli Pastorali, di quelli degli Affari economici, delle Aggregazioni laicali, dei Commercialisti ed altri al fine di rendere sempre più comprensibile il grande impegno della Chiesa non solo nel sostenere se stessa ma, soprattutto nell’andare incontro a tutti coloro che non trovano sostegno nello Stato, nei Comuni o nelle Istituzioni in genere.
I DATI DEL SOVVENIRE NELLA NOSTRA DIOCESI
FONDI 8XMILLE: Nell’ anno 2016 la diocesi di Assisi-Nocera Umbra-Gualdo Tadino ha ricevuto dalla CEI euro 2.552.301,45 dei fondi dell’ 8xmille assegnati alla Chiesa cattolica nello stesso anno. Questi fondi sono stati impegnati quanto a 18,2% (€ 465.155,73) per le opere diocesane di culto e di pastorale, a 17,0% ( € 433.367,09) per le opere di carità, a 58,8% (€ 1.499.487,43) per il sostentamento dei sacerdoti che operano nella nostra diocesi, a 6,0% ( 154.291,20) per i Beni culturali. Si osserva che per tutto l’anno 2016 sono stati sostenuti 116 sacerdoti diocesani, uno ogni 764 abitanti e il loro sostentamento complessivo è stato di € 1.777.017,50 a cui si è potuto provvedere in buona parte con i fondi dell’ 8xmille pari a € 1.499.487,43 a cui si sono aggiunte: remunerazione parrocchie € 30.845,00 remunerazione stipendi e pensioni personali € 127.469,04, redditi da patrimoni diocesani € 115.751,03, Erogazioni liberali per i sacerdoti € 3.465,00 per un totale complessi vo di € 277.530,00. EROGAZIONI LIBERALI: Nell’ anno 2016 le Offerte per il sostentamento all’ Istituto Centrale sostentamento Clero sono state 91 per un importo di € 5.931,46. Si contano 74 offerenti pari ad uno ogni 1.198 abitanti. Le erogazioni liberali dovrebbero sulla carta essere sufficienti a sostenere i sacerdoti della nostra diocesi ma, come si nota, esse (€ 277.530,00 appena) devono essere integrate con i fondi dell’8xmille (€ 1.499,487).
Eduardo D’Amico
Incaricato diocesano del Sovvenire

 

>> Per iscrizioni clicca qui